Locali storici

«Salotto aretino per eccellenza, lignaggio e frequentazioni. Nato dall’Accademia dei Costanti e riservato ad accademici e nobili, aprì al pubblico nel 1819. Il Granduca di Toscana, in visita alle zone risanate in Val di Chiana, vi fece sosta nel 1843; Marinetti, nel 1913, fu inseguito fin dentro il locale dalla folla che lo aveva fischiato a una pubblica lettura di poesie futuriste.

logo

 

Lo scrittore Edward M. Forster, folgorato dagli affreschi di Pier della Francesca nella Basilica di fronte, corse qui per sostenersi con un cordiale. Frequentato da D’Annunzio, Piovene e Benedetti Michelangeli e squisitamente restaurato, è stato un set del film Oscar “La vita è bella”».

locale8

http://www.localistorici.it