Il Sughero

Il sughero e’ un materiale di origine naturale, derivante dalla corteccia di una particolare quercia (quercus Suber L) che si trova principalmente nel bacino mediterraneo, ad esempio: Sardegna, sud della Francia e Spagna, a nord della Tunisia, del Marocco, dell’Algeria e nel centro sud del Portogallo. Non tutte le querce da sughero sono adatte per produrre un buon tappo per vino le migliori produzioni si hanno in  Portogallo Spagna e Sardegna. La maggior parte dei tappi da vino sono detti Tecnici, cioé formati da una parte di sughero granulato agglomerato mediante collanti poliuretanici e da una o piu’ rondelle di sughero sottile.

Una quercia da sughero impiega circa  40 anni per entrare in produzione, infatti dopo 25- 30 anni, appena la pianta ha raggiunto il diametro minimo la corteccia viene staccata per la prima volta (questo sughero e’ detto maschio) e non è adatto per i tappi in questione. Dopo 10 anni la pianta riformerà uno strato sufficiente e spesso di sughero detto femmina, e solo dopo altri  8 – 10 anni si potrà avere altro sughero idoneo. Il sughero femmina verrà lasciato per minimo di 6 mesi all’aria aperta per la stagionatura, dopodiche’ sarà effettuata una prima selezione in quanto vanno eliminati i sugheri a macchie gialle per effetto di certi microrganismi.

Quello selezionato verrà bollito in acqua a 100°C per circa un’ora per eliminare le sostanze idrosolubili ed aumentare la morbidezza. Il sughero rimarrà 15 giorni ad asciugare quindi sarà nuovamente selezionato ed scartato delle parti alterate (sughero verdonato). Quindi sarà nuovamente bollito per  1/2 ora per aumentare lo spessore e raggiungere la consistenza ideale per il taglio. Verra’ fusellato per ottenere il tappo grezzo e lavaggio in acqua per eliminare le polveri.

Seguira’ un secondo lavaggio in acqua ossigenata o acido peracetico o sulfaminico o con metabisolfito per la disinfezzione dei tappi  dopo di che possono essere fatti dei trattamenti per il colore e la porosità, infine verrà classificato in classi omogenee ed in ultimo sarà rivestito con particolari siliconi elastomeri che lubrificano il tappo e facilitano la sua introduzione nel collo della bottiglia e la successiva estrazione.

Comments are closed.