Polifonico 2015: ritorno alla Pieve

25 Aug  0 Eventi e News

Non sarà il Teatro Petrarca ma bensì la Pieve di Santa Maria ad ospitare l’edizione 2015 del Polifonico. Un ritorno alle origini per la Fondazione di Guido d’Arezzo che, insieme a Comune e Regione Toscana, è pronta per sette giorni di grande musica. Dal 23 agosto e fino al 30, la città ospiterà il 63esimo Concorso Polifonico Internazionale “Guido d’Arezzo”.

Nove cori provenienti da tre continenti diversi si esibiranno per riuscire a conquistare gli ambiti premi. Contestualmente avranno inizio anche il XXX Festival Corale Internazionale di Canto Corale e il XLII Concorso Internazionale di Composizione “Guido d’Arezzo”.
Quella 2015, come hanno sottolineato gli organizzatori, sarà un’edizione con numeri più contenuti rispetto a quelli degli scorsi anni. Le ragioni sono tutte di carattere economico.

“Il Ministero – sottolinea il presidente della Fondazione Guido d’Arezzo Carlo Pedini – ha dato applicazione al decreto che riguarda la partecipazione dello Stato nelle varie iniziative e settori che riguardano la musica e le arti. In questo elenco il Polifonico non c’è, dunque abbiamo dovuto far fronte alle spese necessarie avvalendoci solo dell’aiuto del Comune di Arezzo e degli sponsor che hanno confermato la loro disponibilità. Ci auguriamo che la domanda triennale di contributo redatta dalla Fondazione possa trovare comunque risposta anche se tuttora, permane una sensibile incertezza”.

“Il Polifonico – ha sottolineato il sindaco Alessandro Ghinelli – è insieme alla Giostra del Saracino e alla Fiera Antiquaria, una delle tre eccellenze culturali che rendono Arezzo famosa in tutto il mondo. Personalmente auspico per il futuro che il Polifonico possa diventare una rassegna ancora più importante, in virtù del fatto che viene realizzato in quella che è la patria di Guido d’Arezzo”.

http://www.arezzonotizie.it/cultura-eventi-spettacolo/polifonico-2015-ritorno-alla-pieve-edizione-al-via-tra-musica-e-ristrettezze-economiche/

Comments are closed.