Mina Welby e Angelo Rossi per parlare di "Eutanasia legale e testamento biologico"

20 May  0 Eventi e News

L’incontro per affrontare soprattutto il tema del testamento biologico. Una battaglia quella di Mina Welby, per costringere la medicina e lo stato, a rispettare le volontà espressa dal paziente: “Ognuno di noi può rifiutarsi di prendere delle medicine o di sottoporsi a un intervento. E’ disumano che a un malato terminale questo diritto venga negato. In assenza di una regolamentazione a tutela della volontà del singolo, spesso i medici si trovano in difficoltà e sono spinti a scegliere l’accanimento terapeutico per evitare conseguenze legali”.

Un incontro, quello con la Welby, che avviene in concomitanza con l’impugnativa del governo davanti alla Corte Costituzionale, della legge sul testamento biologico, promulgata dalla giunta di Debora Serracchiani e approvata dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia:  «La legge in oggetto invade la competenza esclusiva dello Stato sia in materia di ordinamento civile di cui all’art. 117 secondo comma della Costituzione, sia in materia di tutela della salute, i cui principi fondamentali sono riservati alla legislazione statale ai sensi dell’art. 117 terzo comma». Secondo il Governo, dunque, spetterebbe solo al Parlamento la competenza di fare una legge che disciplini il fine vita.  Ma dalla giunta Serracchiani giungono tutt’altro che segnali di resa: «Rivendichiamo di aver posto il tema anche all’attenzione nazionale e dunque resisteremo all’impugnazione»

Per parlare di questo e anche di altro, questa sera alle 18, con Mina Welby al Caffè dei Costanti

http://www.informarezzo.com/permalink/23343.html

Comments are closed.