Gli aperitivi

Gli aperitivi

Sono drink (bevande) che si consumano usualmente prima di un pasto per stimolare l’appetito. Gli aperitivi rendono sensibili le papille gustative aumentando gli stimoli forniti dagli alimenti, favorendo una più abbondante secrezione. Il termine aperitivo deriva dal latino “aperio” e dal tardo latino “aperitivus”. Aperio vuol dire aprire, quindi aprire il pasto!

La classificazione primaria degli aperitivi è fra quelli a base di vino: ad esempio i Vini Liquorosi Naturali (cherry – porto – marsala – madeira) senza aggiunta di erbe o suoi derivati, e i Vini Liquorosi Conciati come ad esempio il Vermout, vino aromatizzato e conciato con erbe e spezie. Vi sono poi gli aperitivi a base di Acqueviti o Alcool come Bitter – Pastis – Genzianati (a base di genziana tipo Suze).

Si classificano come bitter le bevande preparate con alcool raffinato a 96°, con acqua, con estratti di piante amare o aromatiche, con oli essenziali con o senza zucchero. Il nome bitter deriva dal tedesco che vuol dire Amaro. Le sostanze che vengono estratte dalle piante aromatiche favoriscono l’appetito e la digestione, inoltre e’ la parte amara che rende particolarmente sensibili le papille gustative e l’ipotalamo.

Comments are closed.