Il sale nei cocktails

Il sale è usato anche per i cocktails. Il Sale  (NaCL – cloruro di sodio) è un prodotto diffusissimo, utilizzato dal settore metallurgico a quello chimico, fino alla produzione della ceramica e del vetro, ma non solo… èingrediente anche del barman. Ad esempio per condire un blody mary, o per un Salty Dog, ma anche per servire la Tequila col metodo Mexican itc (prurito messicano) ed è fondamentale anche per la decorazione del Margarita. Questo cocktail si serve in una coppetta che abbia il bordo inumidito dal succo di limone e passato nel sale fino a mo’ di crustas (bordatura).

Esiste anche il sale di Sedano ottenuto mescolando polvere di sedano al sale. Il sale si estrae da acque marine, laghi naturali e miniere di salgemma. A seconda  del tipo di lavorazione si distingue in sale industriale e in sale comune,

il sale industriale è il comune che viene trattato e sofisticato proprio per renderlo inservibile come condimento. Quello comune in base alla lavorazione che subisce sarà Sale Grosso in quanto si presenta in cubetti cristallini e di un certo spessore e alcune impurità; Sale Macinato, che si ottiene macinando quello grosso; ed infine c’è il sale raffinato in polvere o in piccoli cristalli dal colore bianchissimo.

Comments are closed.