Le origini dello spritz

Curiosità dal fondo del bicchiere – le origini dello Spritz:

Lo Spritz (per prepararlo versare in un Tumbler con ghiaccio una dose di vino bianco fermo una scorza di limone e soda water) trae le proprie origini dall’abitudine veneziana di bere vino in osteria.

Negli anni della dominazione Asburgica i soldati austriaci acquartierati in città fanno proprio velocemente il costume locale. Poco ferrati nella lingua e nella conoscenza delle diverse qualità di vino ordinano sempre uno spritz, che corrisponde al nome di un vino austriaco della regione occidentale del Wachau.

Ma i vini veneti risultano un pò troppo forti e i soldati li allungano con l’acqua. Ed ecco lo spritz liscio, come lo si beve ancora a Trieste e dintorni. Con gli anni l’aperitivo si perfeziona e vi si aggiunge acqua di seltz (che è poi una città prussiana nota per le sorgenti di acqua gassata), quindi arriva l’usanza di spruzzarlo con un bitter o con il Select e buccia di limone.

Comments are closed.